Lettori fissi

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

mercoledì 2 luglio 2014

Scarlino



SCARLINO
 

-Scarlino è un piccolo comune di 3.816 abitanti[3] della provincia di Grosseto.
-Il suo castello sorse come rocca nel corso del X secolo, per volere degli Aldobrandeschi, in un'area che aveva dato alla luce reperti di epoca preistorica.
Tra la fine del Duecento e gli inizi del trecento il castello fu ceduto ai Pisani che lo controllarono per quasi un secolo; proprio in questo periodo tutto il complesso fu completamente ristrutturato.
Nel 1398 sia Scarlino che la sua rocca entrarono a far parte del Principato di Piombino, sotto la cui giurisdizione rimase fino al 1815, anno in cui entrò a far parte definitivamente del Granducato di Toscana.
. Il centro storico si trova alle pendici del Monte d'Alma, in un'area dove sono venuti alla luce reperti preistorici risalenti all'Neolitico e all'Età del Bronzo.
Il territorio comunale si estende su una superficie di poco inferiore ai 90 km² dalle pendici nord-occidentali di Poggio Ballone fino alla fascia costiera alta e frastagliata del promontorio delle Bandite di Scarlino, area protetta all'interno della quale spiccano le suggestive Cala Violina e Cala Martina. A nord del promontorio, si trova il porto del Puntone di Scarlino, nel cuore dell'omonima frazione balneare. Il territorio comunale confina a nord-ovest con il comune di Follonica, a nord con il comune di Massa Marittima, a est con il comune di Gavorrano, a sud con il comune di Castiglione della Pescaia, mentre a ovest è bagnato dal Mar Tirreno affacciandosi nella parte orientale del Golfo di Follonica.
Il territorio si estende dal livello del mare fino ai 559 metri s.l.m. del Monte d'Alma, una delle pendici settentrionali del massiccio collinare di Poggio Ballone. Il centro di Scarlino è situato a 229 metri s.l.m.


Scarlino

1 commento:

  1. Que cenário deslumbrante, testemunha de muitas histórias... O mundo é belo mesmo! Bela imagem. Paz e bem.

    RispondiElimina

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.